Come si fa a diventare artisti contemporanei?

La domanda “How to be a contemporary artist?”, quando digitata su un motore di ricerca, restituisce circa 140 milioni di risultati: al di là delle provocazioni (ed esse stesse, di quando in quando, costituiscono azioni artistiche), vuol dire che il dubbio sorge spontaneo a moltissime persone in tutto il mondo.derek_sullivan_albatross_omnibus_installation_view_2011_the_power_plant_contemporary_art_gallery_toronto

L’irrequietezza, l’agitazione, il senso di inadeguatezza che si provano quotidianamente in quest’epoca possono essere sfogate con lo sport, attraverso passatempi o impegnandosi in attività di volontariato o di associazionismo, ma a volte può succedere che questa tensione voglia essere espressa con l’arte.

Questo non deve stupirci: è dall’origine del mondo che l’uomo racconta con varie forme di espressione ciò che vede, prova a dare un senso a quanto ha intorno, e mette in discussione il potere costituito, le ingiustizie o le incongruenze del sistema. Non si deve pensare che questo sia un bagaglio solo dell’uomo contemporaneo alla ricerca dello shock e della provocazione a tutti i costi: grandi artisti universalmente riconosciuti come tali e vicini a queste posizioni comprendono Picasso, Caravaggio, Jacques-Louis David – solo per citarne alcuni.

Posto che studi specifici sono possibili e anzi consigliabili (ma ci sono anche molti autodidatti) ecco alcuni strumenti utili per avvicinarsi al mondo dell’arte e capire meglio se è questo l’ambito che permette al meglio di comunicare quanto abbiamo dentro:

  • Unirsi a comunità online. Siti come Behance o social network come Instagram permettono di presentare i propri lavori anche se in fase iniziale e di fare circuito con persone con gli stessi interessi, oppure altri artisti che si ammirano e che ispirano il proprio lavoro.
  • Frequentare le gallerie private e visitare quanti più musei possibili. Le prime sono a ingresso gratuito, i secondi possono esserlo in momenti particolari dell’anno: diventare un habitué permetterà di capire cosa si muove in questo mondo.
  • Informarsi. Moltissime riviste specifiche sono gratuite, altre sono solo online. Tutte permetteranno di venire a conoscenza delle occasioni per gli emergenti, faranno sorgere idee, consentiranno di acquisire una competenza quanto più ampia possibile su quello che piace e quello che disgusta.

Post A Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *